tag="San Giuseppe"

Le Frittelle di San Giuseppe – Il gustoso omaggio dell’Umbria a tutti i papà

Ben ritrovati Wander Travelers e buona festa di San Giuseppe…

Quest’anno, per la prima volta sarò tra i “festeggiati”; insieme a Monica, abbiamo pensato di aiutarvi nella preparazione del dolce tipico di questa giornata: Le frittelle di San Giuseppe.

San Giuseppe, oltretutto, è anche il patrono di Orvieto, la città della rupe; questo ci consentirà di parlare delle celebrazioni che si svolgono ad Orvieto e di fornirvi la ricetta delle frittelle.

Prima di cominciare, avete già provato a preparare gli altri dolci che vi abbiamo proposto? Il torcolo di San Costanzo? Il Panpepato? Provate a diventare dei veri cuochi della tradizione umbra… 😉

tag="San Giuseppe"
San Giuseppe patrono di Orvieto
Ad Orvieto è festa grande il 19 Marzo. La chiesa intitolata al patrono è vestita a festa e già dalla mattina presto i fedeli si recano in essa per rendergli omaggio.

La festa però comincia già dal 18 Marzo, con la processione dal duomo alla chiesa di San Giuseppe, accompagnata dalla filarmonica cittadina. Nel frattempo, sulla piazza, le frittelle diventano le protagoniste assolute, regalando ai turisti e agli orvietani, un momento di estasi gastronomica.

Ovviamente non sarete gli unici a voler passare la festa di San Giuseppe ad Orvieto, quindi non arrivate troppo tardi e soprattutto non arrivate con la fretta di fare, vedere, consumare e poi ripartire.

Se avete il fine settimana a disposizione, prenotate un albergo ad Orvieto e godetevi la festa fino in fondo, partecipando alle celebrazioni, senza pensare alla macchina, al cellulare, al lavoro. lasciatevi trasportare dalla spiritualità della giornata, e soprattutto dal desiderio di soddisfare la  vostra golosità.

La migliore esperienza che potrete fare qui oggi è passeggiare lungo Corso Cavour, con una bella frittella in mano e con l’odore di fritto e di dolce che pervade l’aria, ascoltando la musica che risuona per tutta la città.

Non abbiamo ancora parlato di Orvieto, ma presto lo faremo in un articolo dedicato esclusivamente a questa bellissima città.

In Umbria, la festa di San Giuseppe coincide idealmente con la fine dell’inverno periodo in cui si celebrano anche i riti di purificazione agraria, effettuati nel passato pagano. E’ proprio in quest’occasione che si bruciano i residui del raccolto sui campi, grandi cataste di legna vengono accese ai margini delle piazze e vengono preparate le famose frittelle, piatto tipico di questa festa.

A questo punto, dopo una brevissima introduzione alla festa, addentriamoci nello stupefacente mondo delle frittelle.

Frittelle di San Giuseppe

Ingredienti per circa 35-40 frittelle:
– 200 gr di riso
– 600 gr di latte
– 300 gr di acqua
– 2 uova
– 90 gr di burro
– 80 gr di zucchero
– uva sultanina (opzionale)
– 2 cucchiai di Rum (o Vinsanto o Marsala)
– buccia di limone grattugiata
– buccia di arancia grattugiata
– 1 pizzico di sale
– olio per friggere

Preparazione:

Mettete il latte con l’acqua in una pentola
Fate scaldare il latte quindi aggiungete un pizzico di sale e metà del burro (45 gr)
A questo punto aggiungete metà dello zucchero facendo sciogliere bene
Buttate quindi il riso e aggiungete la scorza grattugiata del limone (oppure la buccia intera che farete bollire insieme al riso)
Fate cuocere a leggero bollore  fino a che il latte si sarà assorbito tutto
Quindi aggiungete il rimanente zucchero e burro e mescolate;
fate raffreddare il riso alcune ore (anche tutta la notte, come da tradizione);

l’impasto raffreddato deve essere duro da lavorare con il cucchiaio;  aggiungete i tuorli d’uovo sbattuti e mescolate bene
montate gli albumi a neve ferma aggiungeteli al riso
e mescolate bene aggiungendo anche il rum ( io aggiungo anche l’uvetta che mi piace, anche se a questo punto separo gli impasti e ne faccio un pò con l’uvetta e un pò senza)

Mescolate nuovamente fino ad ottenere un composto omogeneo che deve essere abbastanza duro (se non lo fosse aggiungete un cucchiaio di fecola)
Mettete a scaldare l’olio in una padella; create una pallina di composto e immergetela nell’olio bollente
Ripetete il procedimento mettendo a friggere altre frittelle (non mettetene troppe insieme, meglio friggerne un pò per volta); fate dorare le frittelle quindi scolatele e utilizzate uno scottex per assorbire l’olio in eccesso.
Spolverate le frittelle con lo zucchero (semolato o a velo, dipende dai gusti)

Servite le frittelle calde…

tag="San Giuseppe"
Le frittelle pronte per essere mangiate
Buon appetito

STAY WANDER

Dicci cosa ne pensi